Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2018

Fermati e...rifletti

Immagine
Un mio collega scrive queste parole, che porto alla tua riflessione, con l'intento di essere per te un valore aggiunto e risolverti i tuoi problemi immobiliari. Provo a vendere da solo casa mia cosi risparmio il costo dell'agenzia...... Quindi se mi si guasta la macchina l'aggiusto da solo cosi risparmio il costo del meccanico Quindi se ho una causa legale mi difendo da solo cosi risparmio sul costo dell'avvocato  Quindi se mi ammalo mi curo da solo cosi risparmio sul costo del medico ? Hai risposto no ad almeno ad una delle domande? Bene! Quindi sei consapevole che per ottenere i risultati bisogna rivolgersi a dei professionisti, che sanno cosa e come fare.  Quando affidi uno dei beni materiali più preziosi della tua vita, ottenuto spesso con grossi sacrifici, non improvvisarti, ne va della tua salute oltre che del portafoglio.

Prorogati al 2018 i bonus per il recupero edilizio

Immagine
Via libera alla proroga per il 2018 delle detrazioni Irpef del 50% sul recupero del patrimonio edilizio e sull’acquisto di mobili ed elettrodomestici, con l’introduzione però di una nuova comunicazione all’Enea. Sono queste alcune delle novità che riguardano il settore edile, previste dalla Legge di Stabilità 2018 (la 205/2017), che ha anche introdotto una nuova detrazione Irpef del 36% per la realizzazione e la manutenzione di giardini, ha chiarito cosa si intende per beni significativi ai fini dell’applicazione dell’Iva del 10% e ha previsto una nuova detrazione Irpef e Ires dell’80% (da ripartire in 10 anni, su una spesa massima di 136.000 euro da moltiplicare per le unità dell’edificio) per le spese, sostenute dal primo gennaio 2018, per tutti gli interventi su parti comuni di edifici condominiali, ricadenti nelle zone sismiche 1, 2 e 3 (Opcm 20 marzo 2003, n. 3274), finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico, con riduzione di 1 classe di rischio (definita d

Corsa al mutuo a tasso fisso a

Immagine
La rata mai stata così bassa in attesa del rialzo collegato alla fine del Quantitative easing della Bce. Il mutuo cambia pelle. Da sempre è uno di quei prodotti che offrono agli istituti di credito margini interessanti a fronte di rischi molto contenuti. Soprattutto in mercati come quello italiano in cui l’appeal della proprietà dell’immobile è ancora molto forte a differenza del Nord d’Europa dove l’affitto in pianta stabile viene preso più in considerazione.