Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2015

CERTIFICATO ENERGETICO

Lo scopo è quello di dare ai futuri abitanti della casa un'informazione immediata su quanto consuma, sotto l'aspetto energetico, il bene che stanno per acquistare o affittare. L'indicazione è racchiusa in un documento che dal 6 giugno si chiama Ape (Attestato di prestazione energetica) e che deve essere prodotto per tutte le nuove costruzioni o in caso di ristrutturazione di un immobile, di vendita, di locazione e persino di cessione a titolo gratuito. Pena: una serie di sanzioni, ma soprattutto la nullità del contratto di trasferimento. In base alla prestazione raggiunta, l'unità immobiliare viene anche classificata in una scala da A a F. L'attestato riporta, dunque, anche la classe energetica; i requisiti minimi di efficienza energetica vigenti; le raccomandazioni per migliorare la performance, separando la previsione di interventi di ristrutturazione importanti da quelli di riqualificazione energetica. La targa deve essere rilasciata da esperti qualifi

L'IMPORTANZA DELLA SPECIALIZZAZIONE

Nell'articolo di oggi, vorrei portare la tua attenzione sull'enorme danno che si viene a creare, quando un'agenzia immobiliare vuole occuparsi di tutto e di tutti. La settimana scorsa per me è stata molto particolare, ero molto teso e nervoso, non riuscivo a lavorare ed a rimanere concentrato. Mi sono fermato un attimo per analizzare la situazione ed ho scoperto ciò che mi impediva di lavorare. Troppe persone aspettavano una risposta, troppi clienti da contattare e da soddisfare.... un proprietario a cui devo affittare un appartamento, un altro a cui devo portare dei clienti per il suo immobile, un proprietario a cui dovevo dare una risposta per il suo sottotetto ........ Ancora una volta stavo ripetendo l'errore che fanno tutte le agenzie immobiliari, trattare tutto e seguire tutti. Sono umano e non onnipotente,. La cosa che mi rendeva più nervoso è che pur di dare una risposta , questa era approssimativa, imprecisa e non all'altezza. La specializzazione

PRELIMINARE DI COMPRAVENDITA

L'argomento di oggi è molto importante, il preliminare d'acquisto. Come evidenziavo nei post precedenti, l'agente immobiliare deve essere un esperto di marketing, applicato al settore immobiliare.Deve creare valore, rispetto alla tentata vendita fatta privatamente. Deve conoscere e continuare ad apprendere delle nuove strategia per poter promuovere al meglio il tuo immobile, nel caso tu sia venditore, o per proporti più soluzioni nel caso tu sia l'acquirente, in modo tale da poter creare numerose visite e quindi aver molteplici trattative che ti mettano nelle condizioni di poter vendere o comperare al meglio, da un punto di vista economico e non solo. Deve mediare per poter mettere le parti  nelle condizioni di giungere ad un accordo che soddisfi entrambi. Inoltre deve garantirti, come venditore o come acquirente, la fattibilità dell'affare da un punto di vista catastale, pratiche edilizia, eventuali ipoteche o iscrizioni giudiziali, vizi o forme che ne impe

PREVENTIVI DI RISTRUTTURAZIONE

Immagine
Nel post di ieri, ho cercato di spiegarti, il metodo migliore da applicare quando si mette in vendita un immobile, l'importanza di affidarsi ad un professionista per il marketing, pur mantenendo la facoltà di vendere privatamente, senza pagamento di penali. Nello svolgimento del lavoro, occupa una parte di rilievo anche il fornire con maggior precisione più informazioni possibili, anche i costi di ristrutturazione di un eventuale immobile da ristrutturare. Ti sarà capitato di andare a visionare una casa o un appartamento da ristrutturare ed il privato o l'agente immobiliare, di fronte alla domanda, quanti soldi servono per i lavori la risposta si stata, quando va bene, circa 15.000 euro. La parola circa a me fa paura, non so a te........ Un immobile necessita del rifacimento dell'impianto elettrico, dell'impianto idraulico con il relativo rifacimento del bagno, della sostituzione dei serramenti interni ed esterni. Questi sono i lavori più importanti ed i più co

QUALE MARKETING PER VENDERE AL MEGLIO IL TUO IMMOBILE?

Nell'articolo di ieri ti parlavo dell'importanza di affidare ad un solo agente immobiliare il marketing del tuo immobile, per evitare sovrapposizione di prezzi, informazioni contrastanti e soprattutto, nessun controllo. Io non ho molti immobili da vendere, oltre a fare una selezione dei venditori, aiuto solo chi ne ha veramente bisogno, tralasciando chi vuol vendere, ma se non lo fa è meglio. Pochi immobili, ma buoni. Voglio dare il miglior servizio con la maggior qualità a chi mi affida la promozione del suo immobile. Ricevo mediamente circa 50 telefonate settimanali di gente che vuole vendere, di clienti che mi invitano a vedere il loro immobile. Nei limiti di tempo vado a vederli tutti. Una volta  accordatomi con il proprietario dell'immobile  e procurato tutta la documentazione , inizio la mia fase promozionale. Marketing basato su 3 fronti: Internet, cartaceo e contatti diretti. 1) INTERNET. Il tuo immobile viene inserito in 51 portali immobiliari, tra quel

MARKETING IMMOBILIARE

In un precedente articolo ho evidenziato l'importanza di non dare incarichi esclusivi, il cosiddetto mandato, a un agente immobiliare o ad un'agenzia immobiliare, quando si vuole vendere la propria abitazione. L'immobile è tuo e devi tenerti l'opportunità di venderlo privatamente senza pagamento di penale alcuna. Numerosi clienti mi hanno segnalato di pseudocolleghi , che prendono incarichi esclusivi di 6 mesi ad un prezzo di partenza molto alto e ,  dopo le prime 2 telefonate che ti invitano ad abbassare il prezzo, scompaiono, non rispondono più al telefono, sino a quando vengono a chiederti la penale perchè tu hai venduto direttamente. Oppure quei casi in cui il mandato è scaduto, e ti dicono che per tutta la vita se vendi ad un cliente che hanno portato loro, devi comunque riconoscere la provvigione. Tutte balle , c'e' un sentenza della cassazione che dice che se un cliente che ha fatto una trattativa con un agente immobiliare per un immobile senza co

IMU , TASI e TARI

Giugno è il mese del pagamento delle imposte sulla casa Attualmente sono le seguenti: LA IUC.  E' l'Imposta Unica Comunale, formata da IMU (1) + TASI (2) + TARI (3) e si basa su due presupposti impositivi: 1) il possesso di immobili 2) l’erogazione e la fruizione di servizi comunali. DA QUANDO E' IN VIGORE? Dal 1° gennaio 2014 per effetto della legge di stabilità 2014 (Legge n. 147/2013). CHI DEVE PAGARLA? Imprese, capannoni, negozi e aziende, prime e seconde case e immobili di pregio. QUANDO? A giugno, ma forse solo per l’acconto con il saldo a luglio ma è tutto ancora da confermare considerando il caos aliquote. 1) IMU, dovuta dal possessore di immobili tranne che per le abitazioni considerate abitazioni principali e relative pertinenze. 2) TASI (Tassa sui servizi indivisibile del Comune) è la quota della IUC destinata al finanziamento dei servizi dei Comuni, come la manutenzione delle strade, la fognatura ecc., a carico sia del possessore che dell'utilizzatore

DOMANDE DOMANDE DOMANDE

Oggi voglio dedicare il mio articolo, ai potenziali acquirenti, a quelle famiglie, coppie che stanno cercando casa. Faccio una premessa, l'acquisto di un'abitazione è un momento molto importante, è una tappa fondamentale, i più fortunati lo fanno 3/4 volte in una vita, quindi è un momento unico. Dovrai imparare a convivere con l'ansia, con l'agitazione, le domanda più frequenti saranno: sarà quella giusta? E se ne vedo un'altra, magari è meglio di questa? La compero al prezzo giusto? Dove vado a cercarla? La casa perfetta non esiste, la scelta arriva dopo una serie di compromessi, garage doppio, ma giardino piccolo, balcone grande , ma seconda camera piccola ..... Cerca un agente immobiliare professionista a cui affidarti, il 2 % di mediazione che dovrai pagare, vedrai che lo ammortizzi. Sceglilo giusto ! Ll'80% dei miei colleghi è meglio che cambino lavoro,  a loro non interessa nulla delle tue problematiche, ma solo della commissione che gli pagherai.