Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2015

Riunioni di condominio

le riunioni di condominio non sono mai state amate. ma se un tempo a suscitare più di un mal di pancia era la scarsa simpatia tra i condomìni, oggi è la paura di dover sostenere spese impreviste per lavori straordinari. così sono sempre più frequenti le assemblee mandate a monte per non aver raggiunto il quorum l'allarme arriva dall'anammi, associazione nazional-europea degli amministratori d'immobili, in seguito alle numerose segnalazioni giunte dai suoi iscritti. la fotografia scattata dall'associazione è quella di un paese diviso, dove al nord-ovest la situazione è rimasta simile a quella dei livelli pre-crisi, mentre al centro-sud è notevolmente cambiata, registrando una vera e propria impennata del fenomeno come riportato dal secolo xix, il presidente dell'anammi, giuseppe bica, ha spiegato che "la tendenza dell'assenteismo in assemblea condominiale non è un semplice fatto di colore, ma un escamotage sempre più utilizzato per fuggire la possibili

Identikit casa degli italiani

nonostante la crisi, la casa continua ad essere il bene per eccellenza delle famiglie italiane. non a caso quasi il 77% dei nuclei familiari risiede in un'abitazione di proprietà. per comprare una casa nel 2012 ci volevano in media 181mila euro, l'1,8% in meno rispetto al 2011 un popolo di proprietari di casa secondo il rapporto "gli immobili in italia" presentato dall'agenzia delle entrate e dal mef , nel nostro paese tre famiglie su quattro risiedono in casa di proprietà. si tratta esattamente del 76,6% dei nuclei familiari, con un picco al sud (82,1%) e un dato in linea con la media nazionale (74,5%) al nord. meno case di proprietà invece nelle regioni del centro (72,8%) valore medio degli immobili nel 2012 per comprare un'abitazione erano necessari in media 181mila euro, 1.560 euro al metro quadro, l'1,8% in meno rispetto al 2011. se, invece di una casa, si voleva comprare un box, la spesa ascendeva a poco più di 20mila euro, 5.400 euro per canti

Prestiti per ristrutturare casa

con quasi il 35% delle erogazioni, i prestiti per la ristrutturazione della casa sono i più richiesti dagli italiani. a renderlo noto l'osservatorio di prestitionline.it, gruppo mutuionline. se nel 2013 si parlava del 32% e nel 2014 del 31%, nel 2015 - grazie anche alla proroga dei bonus fiscali del 50% e del 65% - la percentuale è aumentata se i prestiti per i lavori in casa sono i più richiesti, al secondo posto troviamo quelli per l'acquisto di un'auto usata (25%). non mancano, poi, i finanziamenti richiesti per l'arredamento. in questo caso il dato è pari al 13,3% l'osservatorio prestitionline, analizzando i dati relativi al primo mese del 2015, ha evidenziato che nel solo mese di gennaio, nei tre comparti più richiesti tra i finanziamenti - ovvero ristrutturazione casa, acquisto auto a chilometro zero e auto usate - si è registrato un incremento delle erogazioni del 5,4% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente secondo quanto rilevato dall&

Pessime le condizioni degli edifici italiani

Nella case e negli uffici trascorriamo il 90% della nostra giornata . eppure entrambi non sono certo una fonte di benessere. poco salubri e scomodi sono all'origine di numerosi disturbi, come stress e sonno. è quello che è emerso nel convegno "costruire con il legno: un'opportunità per il futuro", in programma a verona il 60% degli edifici italiani è stato costruito prima de 1976 ed è in classe energetica g. questo patrimonio immobiliare alquanto vetusto non risponde ai requisiti di comfort e benessere. s econdo nicola carlin, responsabile certificazione di arca,  presente al convegno "costruire con il legno: un'opportunità per il futuro", le nostre case e i nostri uffici non sono confortevoli (l'eccesso di rumore provoca disturbi del sonno e stress) e non sono salubri (per umidità, illuminazione, ricambio d'aria ed emissione di sostanze nocive da parte dei materiali di costruzione). non va meglio in termini di sicurezza. solo il 14% delle co

Nuovo Catasto

un documento dell'agenzia dell'entrate delinea i contorni del nuovo catasto ,  il cui decreto delegato è atteso in consiglio de ministri  il 20 febbraio. la novità principale  riguarda la scomparsa di case popolari e immobili di lusso  e l'introduzione di un'unica categoria per tutte le abitazioni. il nuovo catasto dovrebbe essere pienamente operativo a partire dal 2019 nuovo catasto in cinque anni  - il campionamento degli immobili dovrà partire entro il primo luglio 2015, mentre entro metà 2018 dovranno essere messe a punto le funzioni statistiche. l'obiettivo è di aver determinato la nuova base imponibile a dicembre 2019 addio alle case popolari e di lusso  - non ci saranno più categorie catastali specifiche per le abitazioni popolari o gli immobili di lusso. tutte le abitazioni in fabbricati residenziali saranno inserite in un'unica categoria. scomparirà la classificazione a/1, a/2 a/3 e tutti gli immobili considerati appartamenti saranno inseriti nella

Incarico Esclusivo

Perchè le agenzie immobiliari, mi chiedono l'incarico esclusivo? Non firmare nessun incarico esclusivo. Ti spiego il perchè. Credo che oggi, ogni agente immobiliare non possa trattare ogni immobile, ogni cliente allo stesso modo. Tu cliente, che mi leggi, sei il mio datore di lavoro, sei la persona più importante e quindi ti devo dare il servizio migliore e chi meglio di uno specialista. Ti faresti difendere per un processo penale da un avvocato civilista? Faresti un viaggio ai Caraibi con un tour operetor specializato in viaggi in oriente? La stragrande maggioranza delle agenzie immobiliare, punta alla quantità, raccoglie di tutto, ti racconta la storia di Cappuccetto Rosso per avere l'incarico esclusivo, " se non mi dai l'incarico non posso darti i servizi neccessari per la vendita" TUTTE BALLE, voglioni vincolarti, in modo tale che se vendi direttamente paghi la penale.....Non interessa per niente aiutare il cliente, ma vogliono tutelarsi loro, voglio

Agevolazione

Da poco è stata introdotta la seguente agevolazione: Per chi acquista un immobile in Classe Energetica A o B e poi lo mette a redditto, avrà una detrazione dell'Irpef del 20%. Quindi Cedoalre secca a canone concordato, si paga il 10% sul canone annuo ed inoltre un ulteriore riduzione del 20% dell'Irpef. Un immobile in Classe Energetica A o B, è conveniente anche per la manutenzione ordinaria, i consumi interni, sono quasi ridotti al minimo. Consiglio: meglio non fossilizzarsi su una specifica, ma dar prirità alla qualità dell'immobile. Con fiducia e serenità Giorgio Coppini

cercami Casa

Sono molto soddisfatto. Da oltre un anno ho introdotto nella mia attivittà, una componente molto semplice che l'ho chiamata Cercami Casa . Tu cliente che hai intenzione di acquistare casa, la sera ti metti a navigare in Internet, nei portali specializzati, vedi tantissimi annunci. Ti svelo un segreto, sono veritieri al 50%, le foto sono spesso taroccate con il fotoshop; gli annunci non sono sempre veritieri. C'e' poca qualità. Questi portali, guadagnano con il numero delle inserzioni, quindi accettano di tutto, anche annunci falsi. Devo dire che c'e' un po di confusione. Spesso vedi la stessa casa, pubblicizzata da più agenzie, con prezzi diversi ed informazioni discorde. La casa della tua vita non la troverai mai. Puoi passare dal giornalaio sotto casa ed acquistare il giiornale con l'insero Otto Piu', qui siamo già messi meglio, siccome è molto caro acquistare uno spazio, chi lo fa cerca di utilizzarlo bene, ma anche qui c'e' di tutto.