LA DETRAZIONE DELLA PROVVIGIONE PAGATA ALL'AGENZIA IMMOBILIARE

I compensi, comunque denominati, pagati a soggetti di intermediazione immobiliare per
l’acquisto dell’immobile da adibire ad abitazione principale sono detraibili nella misura del 19%
su un importo massimo di 1.000 euro.
Se l’unità immobiliare è acquistata da più persone, la detrazione, nel limite di 1.000 euro, va
ripartita tra i comproprietari in base alla percentuale di proprietà.
Il beneficio, pertanto, può essere attribuito al proprietario dell’immobile, in percentuale,
qualora la fattura risulti intestata almeno a uno dei proprietari.
In particolare, nell’ipotesi di:
 fattura intestata a un solo proprietario, ma immobile in comproprietà, al fine di consentire
la detrazione pro-quota anche al comproprietario che non è indicato nella fattura, sarà
necessario integrare il documento annotandovi i dati di quest’ultimo
 immobile intestato a un solo proprietario, ma fattura cointestata al proprietario e a
un’altra persona, al fine di consentire la detrazione dell’intero importo all’unico proprietario
sarà necessario integrare la fattura, annotando che l’onere per l’intermediazione è stato
sostenuto interamente da quest’ultimo
 fattura intestata esclusivamente a una persona che non sia proprietaria dell’immobile, le
spese per l’intermediazione non potranno essere detratte neanche dal proprietario.

Commenti

Post popolari in questo blog

CON LA RISTRUTTURAZIONE LA CASA VALE IL 12% IN PIU' ED I TEMPI DI VENDITA SCENDONO A CINQUE MESI

Il piano di vendita