venerdì 2 novembre 2018

Trovar la villetta alla signora Maria...


"Sig. Coppini, mi cerchi la villetta, non ce la faccio più ad abitare nel palazzo dove sono adesso, la notte non si dorme.."


L'altro giorno un cliente, dal mio blog, ha scoperto che io sono specilizzato nella compravendita di ville, villette e case indipendenti, ed allora mi ha contattato, dicendomi:

"ho un problema ed ho deciso di  rivolgermi ad uno specialista per risolverlo."

La signora Maria, (nome di fantasia ) attualmente vive in un appartamento, al quarto piano di un condominio degli anni 70, Brescia ne è piena. Da 2 anni a questa parte, la vita in comune con altre persone, è divenuta insostenibile. Ora si è messa anche la raccolta differenziata. I bidoncini dei rifiuti, spesso sono pieni di cose assurde, che emanano un odore che per i successivi 10 giorni, sovrastano qualsiasi altra essenza più gradevole.

I condomini del quinto piano sono una  famiglia di 4 persone: marito, moglie e 2 figli. Purtroppo il marito ha perso il lavoro e passa la maggior parte del tempo in casa. Ha invertito il giorno con la notte, durante la fase diurna, dorme ed al calar del sole sino all'alba, cammina, parla, spesso urla.
La notte i suoni , causa il normale silenzio, si amplificano e se tu hai la camera, proprio sotto il suo soggiorno, la frittata è fatta.

La signora Maria, le ha provate tutte, ma lei e la sua famiglia non ce la fanno proprio più. Non è un capriccio, ma è la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Credo che tante famiglie, si trovino in questa situazione.

Sono andato a casa della signora Maria, ho visto le proprie condizioni abitative, ora il mio compito e dovere è far si che la sua qualità di vita migliori decisamente.

Questa mattina sono andato al villaggio Montini di Mompiano, villetta per villetta per trovare una casa che possa andar bene alla signora Maria. Sicuramente nei prossimi giorni qualcuno mi contatterà per farmi vedere la propria casa da vendere. Non mi voglio fermare a questa zona, ma per le prossime settimane a venire questo sarà il mio impegno: trovar casa alla signora Maria.

Nei prossimi giorni, alla sera quando sono solo in ufficio ed ho tempo, continuo ad addestrarmi per perfezionarmi sempre di più, in quanto solo grazie al continuo apprendimento potrò aiutare la signora Maria.

Con fiducia e serenità

Giorgio Coppini

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.