martedì 30 ottobre 2018

Lettera a degli amici

Con questa lettera vi voglio raccontare una storia.

Riguarda me, ma se avrete la pazienza di leggermi sino in fondo, scoprirete che siete voi i veri protagonisti.

Faccio l'agente immobiliare da oltre 30 anni, ho gestito franchising, gruppi di società e piccole realtà locali, ma ad un certo punto ho detto " BASTA ": troppa confusione tra gli operatori di mercato, tra gli agenti immobiliari, poca professionalità, troppi furbi.

Dopo tanti anni di lavoro avevo già guadagnato parecchio ed ero riuscito ad accantonare delle risorse, risparmiando molto, facendo sacrifici e rinunce. Potevo smettere di lavorare e dedicarmi ai miei hobby, orto, leggere gialli e seguire la mia squadra di piccoli calciatori, categoria pulcini.


Ma dopo varie riflessioni, ho dedotto che questa era una scelta egoistica. Voleva dire abbandonare il mio sogno: quello di essere utile a coloro che volevano vendere o comperare una casa, essere un valore aggiunto, quasi indispensabile. Volevo che i miei clienti effettuassero il loro affare in modo sicuro, trasparente e senza problemi di sorta. Famiglie che hanno fatto sacrifici, lottando contro tutto  e tutti per avere una sicurezza, il famoso tetto sulla testa, tante ore di lavoro, sangue sputato ed una spada sulla testa ogni mese, le famose rate del mutuo

Non potevo permettere che questa fase della  vita dei miei clienti fosse gestita in un modo superficiale e da un mondo confusionario, un mondo di "tuttologi ", ma privo di specialisti.

La svolta è arrivata quando ho accompagnato i miei genitori ad una visita medica. Mio padre e mia madre non sono più  gli stessi, stanno invecchiando, ora sono loro che hanno bisogno di me, sono loro i destinatari delle mie principali attenzioni, la situazione si è capovolta.

Ho preso appuntamento con un chirurgo per una visita riguardante un  possibile tumore della pelle sulla tempia sinistra di mia madre, Il medico era un generico, non aveva nessuna specializzazione. L'esito fu quello di essere invitati a prendere un appuntamento con un chirurgo plastico, per avere la certeza della diagnosi. Non voglio farla lunga, ma la correttezza del medico fu quella di indicarci di  rivolgersi ad uno specialista,  in quanto avrebbe sicuramente tranquillizzato mia madre e di riflesso anche mio padre e me.

Nel mio mondo professionale esistono degli specilisti? Delle figure che hanno deciso di lavorare solo per una determinata categoria di persone che hanno uno specifico problema da risolvere ?

Il desiderio di assistere i miei genitori e l'aver trovato un modo molto proficuo per aiutare  le altre persone nel mio mondo lavorativo, mi ha acceso la lampadina e mi ha fatto tornare la grinta e la voglia di lavorare.

Così mi sono rimesso in pista, mi sono messo a studiare con l'intento di  diventare uno specialista. Ho capito i bisogni, i sogni, i desideri, i problemi di quelle famiglie che hanno il sogno di avere una propria casa indipendente, una villa o una villetta . Stufi di condividere spazi comuni, stufi di riunioni e spese condominiali. Quelle famiglie che vogliono un giardino per poter far giocare i propri figli, dove il cane possa avere il proprio spazio. Ho deciso di aiutare queste persone e solo queste.

Hanno un problema da risolvere e solo uno specialista può trovare la soluzione. Grazie alla  mia specilizzazione sono in grado di garantire la mia assistenza nel tortuoso percorso di una compravendita, in un modo trasparente e sicuro, evitando qualsiasi tipo di sorpresa. Proprio come il chirurgo plastico aveva fatto con mia madre, a differenza del primo medico generico.

Certo, ora mi aspettano numerose ore di studio, di test, di metodi applicativi ed esercizi, ma la strada è quella giusta: dare il massimo, dare il 101 % , solo ad alcune persone, solo ad alcuni clienti.
Voi siete persone speciali, non avete bisogno di  professionisti che si nascondono dietro ad un marchio, non desiderate essere trattati come dei numeri, non volete che la vostra casa venga gestita in un calderone, insieme ad altri immobili di qualsiasi tipo e quindi senza nessuna conoscenza specifica.

Tanti di voi, in questi ultimi 4 anni, mi hanno riconosciuto come un esperto nella vendita di ville, villette e case singole, si sono fidati di me, mi hanno dato fiducia, hanno venduto la loro casa in tempi normali, hanno realizzato ed investito o sistemato delle situazioni che creavano tensione e disagio . Hanno incassato il massimo che si poteva . Sono usciti dallo studio notarile certi di non avere sorprese in futuro, con la sicurezza di poter investire il denaro incassato.

Oggi parecchie famiglie aspettano da me che trovi loro la casa dei propri sogni, l'abitazione che realizzi i propri desideri ed io ogni giorno esco dal mio ufficio dalle 8.30 alle 11.30, divertendomi a cercare per loro la giusta sistemazione.

Con fiducia e serenità

Giorgio Coppini

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.