mercoledì 10 febbraio 2016

LEASING IMMOBILIARE

Prevista una detrazione fiscale del 19% sui canoni di locazione e oneri accessori fino alla cifra massima di 8mila euro l'anno.

Il 2016 si apre con un'ulteriore spinta al mercato immobiliare garantita dalla Legge di Stabilità , ex finanziaria, che oltre ad aver prorogato le agevolazioni fiscali sulle ristrutturazioni  edilizie e riqualificazioni energetiche degli immobili, confermando il 50% o il 65%,  ed ad aver esteso il bonus mobili anche alle coppie di fatto, ha introdotto una novità per l'acquisto di immobili in leasing.

Si tratta di un finanziamento offerto dalla banca o da un intermediario finanziario, che si impegnano ad acquistare o a far costruire un immobile per conto di un privato. Quest'ultimo potrà usufruirne, come inquilino, per un periodo prestabilito, alla scadenza del  quale avrà la possibilità di riscattarne la proprietà ad un prezzo concordato in sede di stipula del contratto di leasing ( oppure rinunciare all'acquisto o proseguire con il pagamento dell'affitto.).

La legge ha stabilito che ci ricorrerà a questa modalità di acquisto dell'abitazione potrà beneficiare di alcuni incentivi fiscali.

Tra questi, il più importante riguarda i giovani di età inferiore ai 35 anni, che non siano proprietari di alcun immobile ed il cui reddito non superi i 55.000 euro annui.

Per chi si trova in questa condizione è prevista una detrazione fiscale del 19% sui canoni di locazione ed i relativi oneri accessori, fino ad una cifra massima di 8 mila euro all'anno. La stessa detrazione, fissata nel 19%, è prevista anche sulla maxi rata finale per l'acquisto della casa, ma fino ad un importo massimo di 20 mila euro.
Non sono esclusi dal beneficio gli acquirenti over 35 anni, tuttavia il governo prevede che le agevolazioni in questo caso si dimezzino. La detrazione si applicherà su un importo massimo di 4 mila euro all'anno e di 10 mila euro sulla cifra finale.

Da evidenziare, oltre alla parte fiscale, credo che sia anche la parte pratica, ottenere questo tipo di finanziamento, sarà più facile, in quanto l'immobile no sarà gravato di ipoteca , ma direttamente intestato alla società di leasing, quindi meno garanzie e meno burocrazie nella pratica di finanziamento..

La banca stessa, in caso di non pagamento dell'affitto, potrà vendere direttamente l'immobile, senza la noiosa e lunghissima procedura dell'esecuzione giudiziaria.

Altra agevolazione è prevista per quei proprietari di immobili che cedono l'abitazione alla società di leasing, a cui saranno richieste imposte catastali e ipotecaria fisse ( 400 euro) e un imposta di registro del 1,5% .

Credo che possa essere un piccolo aiuto, o meglio un alternativa per l'acquisto della casa.

Credo anche, come già detto  in altri articoli, che l'acquisto della propria casa deve essere ben ponderato, anche da un punto di vista finanziario, deve essere programmato nel tempo ed effettuato dopo un periodo di risparmi.

Per comperare casa e vivere anni tranquilli, il mutuo o il finanziamento non deve superare il 60/70% del valore dell'immobile e la durata del mutuo non oltre i 20 anni.

Andare in affitto non è un disonore.

Devo comunque sottolineare, che il leasing immobiliare è una proposta da tenere in considerazione, ma non sicuramente la possibilità di acquistare casa per tutti,

Fiducia e serenità
Gio Coppini

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.