mercoledì 1 luglio 2015

SPESE ACCESSORIE PER L'ACQUISTO DI UNA CASA

L'argomento dell'articolo di oggi riguarda le spese accessorie che bisogna pagare , oltre al prezzo concordato, per l'acquisto di una casa.

La conclusione di un acquisto avviene al momento dell'atto notarile ed in questa sede, al notaio, che è un sostituto d'imposta vengono versate le spese .

E' un luogo comune dire che i notai sono cari e guadagnano senza far nulla, quanto viene pagato a loro, non riguarda solo  compenso, ma comprende anche le tasse da versare allo stato.

Cosa e quanto si paga se si acquista un immobile tra privati e non da una società?

Il venditore non deve pagare nulla, ad eccezione se vende entro 5 anni dall'acquisto e non ricompera entro 12 mesi.

L'acquirente è obbligato ai seguenti pagamenti:

IMPOSTA DI REGISTRO:

Se si acquista come prima casa è del 2% sul valore catastale rivalutato, non il valore di compravendita.
 Il valore catastale lo si evince consultando la visura del catasto.
Si può usufruire delle agevolazioni per la  prima casa se si è in possesso dei seguenti requisiti:
1) Essere residenti nel comune in cui si acquista o diventarlo entro 12/18 mesi.
2) Non avere altri immobili, in piena o parziale proprietà, nel comune in cui si acquista
3) Non avere altri immobili, in piena o parziale proprietà, su tutto il territorio nazionale dove si è già usufruito delle agevolazioni della prima casa.

Se non si è in possesso dei sopracitati requisiti, l'imposta di registro da versare è pari al 9% sul valore catastale.

IMPOSTA IPOTECARIA

€ 50

IMPOSTA CATASTALE

€ 50

PARCELLA NOTARILE

Il tariffario notarile oscilla tra lo 0.4% e il 1% del valore di compravendita. Mediamente i notai, applicano una via di mezzo.

BOLLI VARI E VISURE

€ 250/300

Se prima dell'atto notarile si è fatto un compromesso tra le parti, il costo , compresa la registrazione è di circa 500/700 euro.

Naturalmente se c'e' stato l'intervento di un agente immobiliare, regolare e non abusivo, verifica la sua iscrizione, entrando nel sito della camera di commercio, sezione albi e ruoli, il compenso equo ed onesto, il resto è LADROCINIO , è pari al 3/4 % da suddividere tra venditore ed acquirente

Quando vai a fare una trattativa per l'acquisto di un immobile, fatti fare il calcolo delle spese accessorie, per evitare delle brutte sorprese all'atto notarile.
Un buon agente immobiliare te le dovrebbe consegnare ancora al momento della prima visita, per poterti fornire  il pacchetto completo di informazioni che riguardano l'immobile che stai visionando.

Basta fare le cose improvvisate, basta la superficialità e la non professionalità che vedo tutti i giorni. Per risparmiare ci si trova in difficoltà in seguito.
Ma soprattutto basta con l'arte di arrangiarsi, ognuno deve fare il proprio lavoro, deve specializzarsi in un settore e diventare il valore aggiunto .
IL FASO TUTTO MI è superatissimo.......
L'acquisto di una casa è una cosa seria.

Con fiducia e serenità

Giorgio Coppini

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.